Speciale CoronaVirus - 13 Maggio, 2020 10:37

Due bambini muoiono in Cina mentre indossano la mascherina durante la lezione di ginnastica

I due ragazzi cinesi, di due differenti scuole, sono morti con una settimana l’uno dall’altro, mentre indossavano maschere durante la lezione di ginnastica

Gli studenti, che avevano entrambi 14 anni, stavano correndo ciascuno per un test di esame fisico quando all’improvviso sono crollati in pista, secondo quanto riferito dall’outlet australiano 7News.

Indossava una maschera mentre correva nella pista da corsa, poi all’improvviso è caduto all’indietro e ha colpito la testa per terra, insegnanti e studenti hanno cercato di aiutarlo, senza successo” è quello che è stato detto al padre del ragazzo

Il padre del ragazzo ha dichiarato che pensa che la maschera indossata abbia avuto un ruolo fondamentale nel causare la morte.

Cao Lanxiu, professore alla Shaanxi University of Chinese Medicine, ha affermato che è improbabile che la maschera abbia fatto soffocare il ragazzo.

Sei giorni dopo la sua morte, il secondo studente è crollato nella futura scuola sperimentale di Changsha Xiangjun nella provincia di Hunan, secondo quanto riferito dall’outlet. Indossava un respiratore N95 e stava eseguendo un esame di 1.000 metri quando si è verificato l’incidente fatale. Non è chiaro se sia stata ordinata un’autopsia.

Anche se non è noto se le maschere abbiano avuto un ruolo in entrambe le morti, diverse scuole di Tianjin e Shanghai hanno annullato gli esami di educazione fisica

Il dott. Macis afferma che è consigliato evitare di usare la mascherina quando si vuole fare jogging, lunghe passeggiate o qualunque altro tipo di attività fisica perché può causare alcalosi.

Alberto Macis è medico dell’Istituto di Medicina dello Sport della Fmsi (Federazione medici sportivi) e Coordinatore regionale Antidoping Sardegna della Fmsim.

Il dott. Macis spiega che l’alcalosi è una “condizione patologica caratterizzata da un relativo eccesso di basi nei liquidi corporei, che provoca, se non compensata, un aumento del pH del sangue al di sopra dei valori fisiologici (circa 7.4), condizione denominata alcalemia, causata da una condizione polmonare. Si respira una miscela di CO2 superiore a quella presente nell’aria

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *