News - 28 Maggio, 2020 13:09

Il parlamento cinese approva la legge sulla sicurezza nazionale di Hong Kong

Il parlamento cinese ha approvato la decisione di proseguire con la legislazione sulla sicurezza nazionale di Hong Kong. I critici temono di compromettere l’autonomia della città.

La Cina afferma che la legislazione mirerà a combattere la secessione, la sovversione, il terrorismo e le interferenze straniere nella città, ma il piano, presentato a Pechino la scorsa settimana, è stato quello che ha provocato le prime grandi proteste avvenute ad Hong Kong nei mesi scorsi

I piani hanno suscitato grandi dubbi e possibili problemi riguardo le relazioni della Cina con gli Stati Uniti e la Gran Bretagna.

Katrina Yu di Al Jazeera, corrispondente cinese presso Al Jazeera Media Network di Pechino, ha affermato che la mossa cinese sta avvenendo senza alcuna consultazione, nessun dibattito con i leader di Hong Kong o il suo governo

I dettagli della legge dovrebbero essere elaborati nelle prossime settimane e le autorità cinesi e il governo sostenuto da Pechino a Hong Kong affermano che non vi è alcuna minaccia all’autonomia della città ma gli Stati Uniti hanno revocato il loro status speciale per Hong Kong, sostenendo che la città non sarà più autonoma da Pechino, aprendo la strada a sanzioni future e alla rimozione dei privilegi commerciali nel centro finanziario.

Durante l’anno, la città è stata scossa per mesi da manifestazioni violente a favore della democrazia per una proposta fallita di introdurre una legge di estradizione in Cina.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *